Gian Girolamo Bronziero

(Badia Polesine 1577 – Belluno 1630)
Medico e storico. Si laureò nel 1597. Nel 1612 fu chiamato a Belluno in qualità di protomedico.
Il Bronziero pubblicò molti scritti scientifici e storici. Da ricordare la Orazione per l’elezione al cardinalato (1616) di Matteo Priuli, a nome della terra di Badia (Padova, s.d.). Il Priuli era stato per lunghi anni Commendatario dell’Abbazia della Vangadizza.
La fama del Bronziero è dovuta specialmente all’opera: Istoria dell’origine e condizioni dei luoghi principali del Polesine, terminata a Belluno nel 1629, venne stampata a Venezia un secolo più tardi a cura dell’adriese Giuseppe Bocchi; questo lavoro è ancora oggi uno strumento fondamentale per lo studio della nostra storia. Il Bronziero fu il primo a ricostruire la storia del Polesine.
Una lapide, già nella chiesa parrocchiale e dal 1965 murata sotto la loggia municipale, ricorda la figura dell’illustre cittadino.
La sua città natale volle onorarne la memoria intitolandogli nel 1895 la Scuola di Avviamento Professionale, ora soppressa, e nel 1969 la Biblioteca Civica.

Tratto da Badia Polesine: contributo per la conoscenza della città.
Badia Polesine, Biblioteca Civica G.G. Bronziero, 1993