Armando Rigobello

(Badia Polesine 1924 – Roma 2016)

Armando Rigobello è nato a Badia Polesine nel 1924. Conseguì la maturità classica al liceo “Tito Livio” di Padova. Nel 1945 conseguì la Laurea in Lettere e nel 1947 la Laurea in Filosofia. Nel 1958 ottenne la libera docenza in Storia della Filosofia.
Fu insegnante all’Università di Perugia per una decina di anni, dal 1963 al 1974. Dal 1975 al 1981 passò a Roma alla Sapienza e dal 1982 al 1999 all’Università di Tor Vergata di Roma.
L’Avv. Duò ne ha fatto alcuni anni fa un bel ritratto pubblicato in uno dei numeri unici del Ferragosto Badiese e descrive il suo ricordo dell’amico Armando Rigobello negli anni Sessanta del Novecento a Badia.
Ricorda l’amico come quello che ha insegnato a loro ad essere presenti anche nella vita pubblica, partecipando alle elezioni comunali, il senso dello Stato, la politica come Servizio, il totale disinteresse personale, il rispetto delle Istituzioni, l’attenzione ai più deboli, agli emarginati. L’attenzione alla persona, che sarà, poi, uno dei temi dominanti della sua filosofia. Lui stesso partecipò alla vita pubblica locale come Assessore alla Cultura.
Ottenuta la docenza universitaria lascia la sua città e si trasferisce prima a Perugia e poi a Roma. Centinaia di studenti hanno seguito i suoi corsi ed hanno apprezzato la sua cultura e l’originalità del suo pensiero filosofico.
La sua notorietà nel campo della filosofia è a livello europeo ed era considerato uno dei massimi filosofi contemporanei italiani.
Una tappa decisiva della sua formazione accademica fu la permanenza in Germania, a Monaco, negli anni 1961 – 1963 e fecondi e duraturi rapporti internazionali furono decisivi per lo sviluppo della ricerca e aumentarono in lui l’interesse per Kant e per la filosofia tedesca.